Run 03

PERCORSO BREVE: Il percorso che verrà affrontato è dedicato all’acqua e al suo passaggio attraverso la città di Montecatini, fino ad arrivare all’interno del Padule di Fucecchio. Durante il cammino sarà possibile notare lo stretto legame che si è instaurato tra Montecatini e la sua campagna, connotazione che ha permesso a questo luogo di diventare una “Città Giardino”. Noteremo come l’acqua diventerà sempre più presente man mano che ci addentreremo all’interno del Padule di Fucecchio, dove sarà possibile ritro- vare una vegetazione tipica dei luoghi palustri, e vedere chiaramente i tratti della bonifica, effettuata per ottenere il massimo della superficie coltivabile. Tramite l’ausilio di punti panoramici, si potrà avere un’ampia visuale della collina e della pianura della Valdinievole.

PERCORSO LUNGO:Questo percorso è dedicato alla scoperta del Padule di Fucecchio, dunque alla sua flora ma anche alla fauna che vi abita, tramite un’interessante visita alla stazione ornitologica. Inoltre si noteranno i segni tangibili della storia dell’uomo, con la citazione dei fatti tragici avvenuti in quest’area durante la seconda guerra mondiale. E’ un luogo che porta con sé una testimonianza concreta di come le popolazioni che hanno abitato questa zona, abbiano saputo sfruttare ciò che la natura offriva loro; inoltre la presenza dell’unico tratto navigabile della Via Francigena ci porterà in una dimensione medievale attraverso il racconto vissuto in diretta. Sarà infatti interessante notare come già Leonardo da Vinci nei suoi numerosi studi, si fosse interessato alla struttura degli alberi alla loro simmetria, e che la sua fonte d’ispirazione fosse appunto il cratere palustre. Segni di un passato arricchito dalla presenza di strutture architettoniche interessanti, un’importante testimonianza storica di come questa zona venisse sfruttata dal punto di vista agricolo, con la citazione poi dei complessi medicei che hanno concorso allo sviluppo della vita dell’uomo nella zona palustre.
Un luogo ricco di storia e di tradizioni, testimoniate anche dalla presenza dei famosi barchini, che da sempre sono stati impiegati come mezzo di trasporto e che ancora oggi vengono utilizzati (esperienza di navigazione che è a vostra disposizione, tramite prenotazione tempe- stiva ai nostri riferimenti di contatto).

Istruzioni

Difficoltà del percorso: Media Lunghezza del percorso: 10 km ca. Altitudine minima: 11 m
Altitudine massima: 54 m
Totale salita: 3 km ca.
Totale discesa: 3 km
Fondo di pavimentazione: Strada asfaltata, terra battuta, erba.
Consigli: Munirsi di scarpe da trekking, acqua, barrette energetiche e pranzo al sacco. Si consiglia di fare attenzione durante l’attraversamento della Strada Provinciale 26 e della Strada Provinciale del Porrione.
Tempo indicativo del percorso incluso le soste è di 2/3 ore (escursione mezza giornata).

Interessato? Acquista il tour e la guida!

Il pacchetto ha un costo di 5€, appena effettuato l’acquisto ti arriverà un link alla mail che hai indicato per scaricare tutto il materiale

Aggiungi al carrello